La pandemia globale, che ha investito il Mondo, ha messo in risalto diverse criticità che l’intera categoria degli istruttori di vela ha dovuto affrontare in seguito alle scelte del governo per contenere la diffusione del Covid19.

Sfortunatamente solo una minima parte degli istruttori di vela ha potuto accedere a pochi e inadeguati ammortizzatori sociali, a causa di un mancato riconoscimento della categoria professionale e per inquadramenti  contrattuali  ritenuti spesso inadeguati dai criteri di assegnazione delle misure di sostegno.

Si tiene a precisare che lo spirito dell’iniziativa vuole essere collaborativo, immaginando istruttori e società sportive sullo stesso piano, come membri di uno stesso equipaggio e non come parti avverse.

Per perseguire gli obiettivi dell’indagine, di comune accordo, è stato elaborato un questionario, da compilare in forma anonima, veicolato su questo sito, creato ad hoc con il consenso, la revisione ed il contributo di tutti i promotori. Si cercherà di dare all’iniziativa una diffusione capillare su tutto il territorio nazionale.

I risultati saranno riassunti in un report, che sarà successivamente condiviso con tutte le istituzioni e con tutti gli attori del settore per poter tracciare una rotta virtuosa che ci auspichiamo possa apportare una crescita per tutto il movimento velico nazionale.

A te lettore, siamo lieti di comunicarti che hai la possibilità di commentare quanto scritto, in maniera totalmente anonima.

Chiaramente ogni commento offensivo o fuori luogo, sarà censurato.

Ti ringraziamo sin d’ora per la tua collaborazione!


Finora hanno risposto al questionario 394 istruttori

Il report sintetico è finalmente online, clicca qui per leggerlo

Chi Siamo Feedback Questionario